Le domande più frequenti per essere un’Escort-femminile (bisessuale)

Le domande più frequenti per essere un’Escort-femminile (bisessuale)

Le domande più frequenti per essere un’Escort-femminile (bisessuale)

“Tutti i migliori racconti, tutti i veri racconti... sono bisessuali.”
(Milan Kundera)

Come davanti a qualsiasi porta al di là della quale si trova l’imprevisto, le donne che desiderano abbracciare la carriera di Professioniste del Sesso, si pongono un sacco di domande le cui risposte, non le troveranno complete, pertinenti e soddisfacenti da nessuna parte, ne tantomeno... in questo articolo. Perchè nessuno, mai, troverà soluzioni accettabili in merito ai dilemmi o alle ricerche di natura intima, meglio di quanto possa farlo la propria coscienza.

Quello che si tenta attraverso questi tipi di materiali scritti, rappresenta solo una timida suggestione, al termine della quale, ovviamente, ognuno deciderà come e in che modo apprezzare essere valido o concordante con le aspettative e i suoi orientamenti.

Dunque... ecco qualche domanda e risposta, possibili fari informativi nell’oceano delle future decisioni che prenderete, in merito alla professione di escort-femminile (bisessuale):

 

Cos’è la bisessualità? La bisessualità rappresenta una manifestazione dell’orientamento sessuale specifico sia degli uomini, che delle donne, caratterizzata attraverso l’attrazione estetica ed erotica (non in modo uguale), per entrambi i sessi (donne e uomini), coinvolgendo anche i rapporti sessuali.

La bisessualità è stata osservata in diverse società umane, ma anche nell’ambito del regno animale. Il termine bisessualità, insieme all’eterosessualità e all’omosessualita è sorto relativamente di recente, nel XIX esimo secolo.

Nasciamo bisessuali. Almeno questa è la conclusione a cui sono giunti la maggior parte degli studi. In altre parole, la bisessualità è innata, solo che i fattori sociali, religiosi, politici, nonchè l’assenza dell’opportunità, la rimozione, il rifiuto o la repressione, portano alla formazione di un’unica manifestazione: eterosessualità oppure omosessualità. Altri studi escludono completamente la bisessualità come categoria sessuale, portando vari argomenti a favore dell’appartenenza esclusivamente all’eterosessualità o all’omosessualità.

Tuttavia, la sessualità è ancora sconosciuta. Nessun uomo, studio o argomento può spiegare, definire, classificare la gente secondo tali criteri. Essere bisessuale, e probabilmente l’espressione intima più alta, conferendo l’opportunità di sperimentare il proprio erotismo nel suo insieme. È quanto meno ingiusto che persone distribuite in una sola forma di sessualità (eterosessualità oppure omosessualità), traccino la linia limite di una cosiddetta normalità, termine che d’altronde, è diventato sempre più relativo nell’epoca moderna.

 

Questo mestiere può garantirmi il denaro necessario per condurre una vita decente? È chiaro che orientando i vostri pensieri e l’interesse per un mestiere del genere, non lo abbiate fatto in maniera del tutto causale. O qualcuno vi ha raccontato qualcosa, o avete visto una persona coinvolta in questo campo di attività (e vi è piaciuta l’idea), o semplicemente avete sentito che la vibrazione sessuale che sentite dentro di voi, vi incita verso un tentativo in questa direzione.

Ma, qualsiasi delle tre varianti o la motivazione che vi ha spinto ad analizzarle, si è trattato sicuramente di soldi! Poichè SI, le esperti dei piaceri del corpo, guadagnano al di sopra della media de redditi “normali”, e nel caso avevate bisogno di una conferma... ecco, ce l’avete. Il mestiere di escort, se viene praticato con pazienza, sacrificio e raffinatezza, può diventare un vero e proprio business abbastanza redditizio.

Quello che non dovete trascurare però dal punto di vista delle prospettive dei vostri apprezzamenti, è che l’approccio in questione, conosce un breve periodo di redditività. Più precisamente, intorno ai 35 anni... avrete superato già il periodo “d’oro” di questo tipo di attività. Se tuttavia decidete di dar corso ai vostri desideri intimi, il periodo a seguire, dev’essere uno in cui i soldi guadagnati, sarebbe ideale gestirli con massima cautela e moderazione. Sia facendo investimenti in vari altri affari, sia risparmiando in depositi bancari per il resto della vita, quando probabilmente sarete ancora in grado di svolgere l’attività nel campo dell’erotismo, ma non allo stesso livello per quanto riguarda il successo e gli incassi.

 

L’inizio è cosi difficile? SI, è abbastanza difficile. Molte di coloro che abbracciano con ottimismo e fiducia questo “sogno”, si vedono costrette ad accantonarlo già dall’inizio, in quanto alcune situazioni correlate all’approccio intimo con gli uomini, possono risultare realmente demoralizzanti o difficili da sopportare, soprattuttto se avete immaginato che il tutto è una bella storia romantica, vissuta in interni lussuosi, con persone di una certa categoria, champagne e buona musica... in un semioscuro lascivo. No, sfortunatamente, le cose non stanno cosi. D’altronde, sono poche le situazioni in cui le avventure di questo genere, hanno uno scenario... “artistico”.

Ma, se avrete la capacità e la costanza necessaria per superare tutti gli episodi sgradevoli (inerenti a qualsiasi inizio), col tempo, imparerete come gestire le circostanze ingrate e, soprattutto, come evitarle!

 

Quali sono i segreti professionali in questo mestiere? Sono molti i dettagli e le condizioni che possono creare le premesse della professionalità in questo mestiere, ma prima di tutto, per assicurarvi un punto di partenza quanto più propizio, sarà necessario fare qualche investimento. Nessun affare può cominciare senza un minimo di capitale iniziale, che possa sostenere in modo concreto le vostre idee e le vostre azioni.

Spendete con generosità e senza nessun compromesso in tutto ciò che significa l’immagine personale, il modo in cui vi presentate nella società o gli elementi che slanciano o sottolineano le caratteristiche allo scopo di portarvi (garantito) il successo. Per le escort, la presenza fisica rappresenta il fattore decisivo nell’attrazione dei clienti e per questo motivo, tutto deve ruotare intorno a questo obiettivo.

Non trascurate niente per quello che significa la bellezza del corpo, abbigliamento o accessori, poichè per raggiungere un livello davvero alto, ogni dettaglio estetico conta.

Qui ci sono alcuni importanti punti di riferimento in questo senso:

-L’aspetto generale. È bene comprendere che un aspetto volgare o indecente (purtroppo diventato quasi un’“uniforma” specifica del dominio erotico), non rappresenta una variante che adottata possa essere “di successo”. Essa è vista solo da quegli uomini a cui tali approcci sembrano familiari, ma purtroppo, non sono loro che potranno trasformare i vostri sacrifici in successo. I clienti con un certo ascendente sociale (quindi anche con soldi), educati, civilizzati e buoni conoscitori delle maniere eleganti, desiderano donne, curate, eleganti, che danno la sensazione di eclettismo e di piacere coltivato, incluso quello spirituale.

-I capelli. I capelli sono uno dei principali “punti di attrazione” per gli occhi e i sensi degli uomini, alcune volte anche più importanti dei seni o delle labbra. La loro brillantezza significa bellezza, ma anche un segno di salute. Con un pò di impegno, i capelli possono irradiarvi, attirando cosi gli sguardi di tutti. È il dettaglio che delineerà probabilmente nel modo migliore ed espressivo la femminilità e la sensualità.

Ecco alcune regole che devono stare alla base della cura dei vostri capelli:

1.-Scegliete i prodotti per la cura secondo le esigenze dei vostri capelli. Uno dei principali errori riguardo la cura dei capelli è l’uso dei prodotti inadeguati. I prodotti per i capelli grassi, tinti, danneggiati, sono a posta creati per rimediare tali problemi. Ad esempio, il grasso in eccesso necessita lavaggi giornalieri e uno shampoo per uso frequente, che protegge il cuoio capelluto dalla disidratazione eccessiva. Per i capelli secchi è consigliabile l’uso di prodotti ricchi di lipide, ceramide e oli naturali. Nel caso in cui avete i capelli tinti o danneggiati, scegliete i prodotti appositamente destinati a tali situazioni, in quanto contengono una maggior quantità di balsamo e silicone.

2.-Prendetevi cura dei vostri capelli in maniera naturale. I rimedi naturali rappresentano un aiuto insostituibile per la risoluzione dei problemi. Gli esperti raccomandano l’uso dell’aceto per tutti i tipi di capelli, soprattutto per quelli grassi. Un cucchiaio di sidro di mele diluito nell’acqua che utilizzerete per il risciacquo dei capelli, può far miracoli. L’aceto è anche un buon rimedio contro la forfora.

3.-Mangiate sano per avere dei bei capelli. Indipendentemente dal tipo di shampoo o dai prodotti per la cura dei capelli che utilizzate, se nella vostra dieta mancano le sostanze nutritive importanti o se il vostro stile di vita non è altrettanto sano, i capelli risentiranno di sicuro ciò. La carenza di minerali (ferro e zinco), proteine e calorie, ha come conseguenza una crescita inadeguata delle fibre capillari, con la radice indebolita e che tendono a spezzarsi o semplicemente a cadere. I capelli fragili o secchi, possono essere una conseguenza di una carenza di ferro, zinco e/o vitamina C.

4.-Usate il balsamo. È uno dei migliori consigli che dovreste seguire. Soprattutto se avete capelli secchi o tinti. Il balsamo nutre e idrata, previene la rottura dei capelli. Alternate l’uso del balsamo con una maschera per i capelli. Il risciacquo con acqua tiepida, seguita da un getto di acqua fredda, sigillerà le cuticole e conferirà ai vostri capelli un aspetto brillante.

5.-Alcuni brevi consigli importanti:
a)-Non usate troppi prodotti cosmetici. I vostri capelli potrebbero soffocare.
b)-Spazzolate i capelli prima di lavarli In questa maniera rimuoverete piccole quantità d’impurità.
c)-Dopo il lavaggio, massaggiate leggermente il cuoio capelluto per migliorare la circolazione sanguigna;
d)-Risciacquate bene per eliminare lo shampo.
e)-Non utillizzate acqua calda per il lavaggio.
f)-Se le condizioni climatiche ve lo permettono, lasciate asciugare i capelli in modo naturale. li conserverete idratati e avranno un aspetto molto più sano.
g)-Usate la spazzola solo quando i capelli saranno ben asciutti. I capelli umidi sono fragili e possono spezzarsi più facilmente.
h)-Limitate quanto più possibile l’uso di arricciacapelli o delle piastre per lisciare i vostri capelli. Le temperature elevate influiscono notevolmente sulla salute, la struttura e l’aspetto dei capelli.

-La pelle. Non aderite all’idea di un trucco “stridente” ed eccessivo, con la speranza che in questo modo potreste nascondere i difetti della pelle o riuscire ad attirare l’attenzione più facilmente. Il trucco di questo tipo è specifico di una determinata categoria di donne, di cui sicuramente non desiderate far credere di farne parte. Inoltre, l’eccesso di cosmetici, può provocare degli incidenti estremamente penibili: con la sudorazione o le carezze del partner (in intimità), il trucco, il fondotinta, la cipria o il rimmel hanno maggiore possibilità di trasformarsi in un impasto gommoso, rischiando di scorrere in modo ignobile sulle guance.

Per venire in vostro sostegno, ma anche per smantellare una serie di miti in merito alla cura della pelle, abbiamo fatto ricorso ad alcuni medici. Ecco brevemente, le loro raccomandazioni:

1.-”La pulizia del viso molte volte al giorno difende la pelle dall’acne”. Falso! Le soluzioni dure per la pulizia del viso, a base di sapone, distruggono l’equilibrio della pelle e assorbono il sebo naturale, che comporta un’eccessiva secchezza del viso, la sua infiammazione o irritazione, e favorisce anche l’apparizione dell’acne. Le soluzioni a base d’acqua, che non contengono sapone, sono ugualmente efficienti, e agiscono delicatamente. Scegliete schiuma o gel di pulizia per pelle grassa e solo le latte detergente o lozioni micellari, per quella secca. In nessun caso saponi naturali.

2.-“Trascurare la pulizia del viso prima di andare a dormire non incide sulla pelle”. Falso! La mancata pulizia del viso prima di andare a dormire (la sera), annulla i processi del metabolismo della pelle importanti che avvengono solo di notte. Ad esempio, la pelle secca e non pulita prima di andare a dormire, viene privata della possibilità di un’idratazione corretta, la pelle grassa della possibilità di combattere l’acne, e per la pelle pigmentata “non avviene” il processo sbiancante e levigante.

3.-“Quanto più l’esfoliazione è aggressiva, tanto la pelle sarà lucida”. Falso! L’esfoliazione è una fase obbligatoria nella cura della pelle, attraverso la quale le cellule morte si rinnovano, rivitalizzando la pelle e aumentando il potere di penetrazione dei cosmetici. Ma... la pelle ha bisogno di una esfoliazione molto delicata. La pelle secca è facilmente danneggiabile attraverso questo tipo di procedura (radicale), tanto, che in questo caso è possibile ignorare la fase dell’esfoliazione. I prodotti “incisivi” possono infiammare in modo irreversibile la pelle pigmentata e possono aggravare l’acne nel caso di una pelle grassa. Invece, la pelle normale può essere esfoliata quotidianamente.

4.-“I prodotti senza olio e quelli a base di alcol sono da evitare”. Falso! La pelle secerne in modo naturale il sebo. Rinunciando ai prodotti senza olio, si verifica una secchezza eccessiva della pelle, che ha l’effetto opposto: una secrezione di sebo maggiore. Le soluzioni per le pulizie di tipo “acqua in olio” eliminano le tossine senza distruggere la barriera protettrice della pelle. Neanche la fobia dell’alcol non deve essere temuta. Le vitamine A ed E, umidificanti, emulsionanti e antiossidanti sono sostanze alcoliche benefiche. Da evitare (soprattutto da coloro che hanno una pelle secca), è solo l’alcol che si trova di regola in lozioni tonificanti.

5.-“I prodotti per il trucco provocano l’acne”. Relativamente vero! I prodotti cosmetici a base di olio, come i fondotinta per pelle cremose o il fard, possono otturare i pori. Alcuni prodotti troppo duri, come la cipria o il fondotinta professionale, possono otturare i pori e favorire l’acne, ma non provocarla. Inoltre, il fondotinta compatto è controindicato nel caso di una pelle secca. I cosmetici minerali, leggeri, sono un’alternativa migliore per qualsiasi tipo di pelle.

6.-“I cosmetici utilizzati nel tempo affrettano l’apparizione delle rughe”. Falso! Il trucco non soffoca la pelle. Se fosse così, il mondo sarebbe pieno di donne malate. La pelle si alimenta continuamente solo con l’ossigeno e nutrienti del sangue, non dall’ambiente esterno. Anche se un fondotinta più duro può impedire l’assorbimento di sostanze nutrienti in una determinata misura, non inibisce l’ossigenazione della pelle. Piuttosto, la mancata detersione della pelle prima di andare a dormire può affrettare l’apparizione delle rughe.

7.-“Le creme anti rughe costose sono magiche”. Relativamente vero! La maggior parte delle creme antirughe idratano la pelle e le conferiscono un aspetto sano, ma per breve tempo. Anche se il retinolo ha un effetto levigante delle linee e delle rughe, i risultati non sono magici. tuttavia, questi prodotti svolgono il loro lavoro se contengono una quantità ottimale di antiossidanti. Purtroppo, questi prodotti sono anche molto costosi.

8.-“Quantità maggiori, risultati migliori”. Falso! L’applicazione delle creme antirughe la mattina e la sera rappresenta una perdita di tempo, perchè gli ingredienti attivi agiscono una volta al giorno, e i retinoidi dei prodotti antirughe sono efficienti solo durante il sonno, perchè altrimenti, vengono ossidati in presenza della luce.

-I denti. Recatevi più frequentemente dal dentista, sia per prevenzione (eventuali carie), pulizia del tartaro, ma anche (molto importante) per sbiancarli. Prima di ogni atto erotico, lavateli con cura e rinfrescate l’alito con colluttorio o caramelle aromatiche. Non utilizzate gomma da masticare. Vi conferisce un’aria volgare, e durante i baci, può diventare causa di “incidenti” imbarazzanti.

-Gli occhi e le palpebre. Sono i dettagli fisionomici più sensibili del vostro viso, soprattutto se avete perso delle notti. Gli occhi non rappresentano solo la “porta dell’anima”, ma anche un mezzo estremamente eloquente di trasmissione dei vostri stati fisici ed emotivi in cui vi trovate.

Pertanto, vi suggeriamo di accordare una particolare attenzione alla loro cura.

Dunque, quando vi struccate gli occhi, siate attenta ai movimenti che eseguite. Non insistete strofinando la pelle fino ad arrossirla, perchè questa cosa costituisce un fattore nocivo di aggressività. Le palpebre e la pelle intorno agli occhi sono zone molto sensibili, e procedendo in questo modo, rischiate dopo non molto tempo, notare l’apparizione di sottili rughe. Comunque questa cosa succederà... più tardi o più presto (con l’avanzare dell’età), ma perchè “dare una mano di aiuto” all’invecchiamento?

Gli occhi si sentiranno molto bene e viziati, se ogni mattina applicherete sulle palpebre, per qualche minuto, un imbacco imbevuto di latte freddo. Dopo qualche “sessione” di questo tipo, osserverete come il vostro sguardo diventa più luminoso.

Quando vi struccate, non utilizzate creme destinate al viso. La loro composizione è diversa ed è raccomandabile utilizzare solo prodotti concepiti esclusivamente per la zona delicata degli occhi. Se non avete ha portata di mano struccante speciale per gli occhi, ricorrete al latte. O in alternativa, acqua fredda.

Inoltre, non applicate sugli occhi lozioni tonificanti. Quando avete gli occhi gonfi, due imbacchi caldi, imbevuti di un infuso di thè nero, che potete tenere circa 15 minuti, sono molto più indicati.

Le palpebre calate (“cadute”), possono essere corrette in una fase precoce, senza la necessità di ricorrere alla chirurgia plastica. Questo problema appare di solito a causa dell’indebolimento del muscolo della palpebra superiore, in combinazione con l’effetto della forza gravitazionale. Se vi organizzate in una pausa giornaliera per massaggiare con regolarità questa zona, ci sono possibilità significative che i muscoli specifici possano ritrovare tono e vitalità.

-La pelosità. La presenza di pelosità di ogni tipo e ovunque, è indicato rimuoverla quanto più spesso e radicalmente, per far in modo che i tocchi o le carezze del partner incontrino la superficie di una pelle liscia e morbida.

-Le unghie. In questo mestiere, le unghie, oltre al fatto che hanno una presenza estremamente visibile, hanno anche un ruolo di stimolazione dell’eccitabilità, con il loro uso più o meno passionale, nell’esprimere gli impulsi emotivi. È imperativo che esse debbano essere eleganti ed estremamente ben curate. Evitate colori e forme di finitura “aggressive”. Anche se a prima vista queste possono sembrare originali e interessanti, dovete sapere che agli occhi degli uomini, la maggior parte delle volte, hanno il dono d’irritare.

-Biancheria intima. Ogni giorno, probabilmente state almeno mezz’ora per scegliere i vestiti che indosserete quando uscite di casa. Questo è bene, perchè rivela l’interesse in merito al vostro aspetto. Ma, non soltanto il “guscio esterno” conta. Quello che indossate sotto i vestiti è ugualmente importante, soprattutto nel vostro mestiere. La scelta della biancheria perfetta per il tipo di corpo che avete, è il primo passo per sentirvi bene e avere un bel aspetto. Molte donne non prendono in calcolo questo dettaglio, e il risultato la maggior parte delle volte, non è nemmeno lontanamente sexy, ma piuttosto disastroso.

La biancheria intima ben scelta, può rendervi molto più sicure e affascinanti. Tuttavia, questo approccio può risultare difficile se non siete sicura quale stile si adatta alle forme del corpo che avete. Per questo motivo, e meglio seguire qualche semplice passo, per comprendere e scoprire ciò che è necessario prendere in considerazione, nel momento in cui vi trovate davanti agli scaffali che espongono questi prodotti:

1.-Se avete le gambe corte (o volete dare la sensazione di gambe da fotomodella), scegliete biancheria che abbiano un taglio netto accentuato nella parte superiore della gamba.

2.-Se volete nascondere una determinata zona del corpo, è meglio comprare biancheria di colore quanto più scura. Anche la trama del materiale vi può aiutare a “non evidenziare” qualche chilo in più. La microfibra è una scoperta sorprendente nel settore e dovrebbe essere l’arma segreta di ogni donna, indifferentemente dalla sua linea, potete ottenere un effetto dimagrante immediato, senza ricorrere agli bisturi.

3.-Per ottenere un decoltè pieno, anche se la natura non è stata molto generosa con voi, i reggiseni del tipo push-up sono l’arma perfetta. Cercate di trovare una variante con meno “ornamenti” e la cosa più importante... che abbiano una forma naturale. Se volete qualcosa di più speciale, scegliete colori vivi, i pizzi lasciateli solo per occasioni speciali. Contrariamente a ciò che molte donne sanno, i reggiseni push-up sono consigliati anche per un busto generoso, grazie al fatto che il livello di sostegno che offre questo tipo di modello, è molto maggiore.

4.-Colore della biancheria. Dovete tenere conto che la biancheria di colore chiara tende ad aumentare il volume, mentre la stessa biancheria di colore scuro, ha l’effetto esattamente opposto. Anche il colore dei vostri capelli può influenzare la scelta della biancheria. Le donne bionde possono optare per colori pastello, le donne con i capelli rossi sarebbero splendite con tonalità di verde, e le donne more in colori forti o scuri. Certo è che il nero è perfetto per chiunque e non deve mancare nel vostro guardaroba!

Scelta della biancheria intima in funzione del corpo.

1.-Corporatura a clessidra. Se avete la fortuna di possedere un tale corpo, con proporzioni armoniose, avrete anche molte opzioni di scelta. La biancheria intima tipo corsetto o bustino accentueranno le vostre forme, e sarete così sexy e provocante. Infatti, per questo tipo di corpo, non esistono molti limiti per quello che riguarda i modelli di biancheria che potete scegliere.

2.-Corporatura con la vita larga. Se le vostre gambe suscitano invidia, ma il centro è quello che vi crea problemi, dovete scegliere una biancheria intima casual, di colore scuro. Un’altra variante vantaggiosa e molto sexy sarebbe la biancheria baby doll, con diversi “ornamenti”. E se avete la fortuna di possedere un decoltè “seducente”, potete scegliere un reggiseno con supporto, per attirare di più l’attenzione su questo dettaglio del corpo.

3.-Corporatura androgina. Il corpo androgino è di solito atletico, ma privo di curve sensuali, specifico femminile. Essendo nella posizione di “sportive”, dovreste attirare l’attenzione più particolarmente sulla vita sottile, e per questo... la biancheria intima formata in due pezzi, è la migliore soluzione.

Per quanto riguarda gli accessori... le donne alte, sono avvantaggiate se utilizzano reggicalze tipo cintura, mentre quelle più piccole possono far ricorso a biancheria divisa per creare l’impressione di lunghezza. Ma, la cosa più importante che dovete tener presente allorquando scegliete un modello di biancheria intima, è quella di riconoscere con sincerità le vostre misure o proporzioni. Solo così riuscirete a fare la scelta più adeguata.

-Calze di seta. Sono un elemento ugualmente importante dal punto di vista visivo come la biancheria intima. Per un effetto massimo, scegliete modelli con la banda adesiva o reggicalze. Queste non solo offriranno all’osservatore un piacere visivo estremamente eccitante, aumentando indirettamente gli istinti sessuali, ma sono anche molto pratiche, poichè durante le “azioni”, non sarà necessario darle giù.

-I cosmetici. Purtroppo, con il desiderio di essere quanto più “visibili”, le escort cadono molto facilmente nella trappola fatale dell’eccesso. Non attraverso un aspetto volgare e aggressivo dovete far capire agli uomini che siete “aperta” alle relazioni amorose, ma attraverso un’attitudine provocante e sexy, e quanto più possibile discreta. Il confine tra il sensuale e la depravazione, è così sensibile, che spesso può essere complicato intuirlo e rispettarlo. Ma proprio questo dettaglio fa la differenza tra un’escort di lusso e una “prostituta”.

-I profumi. Non comprate profumi scadenti a motivare che comunque dovete usarne molto e non avrebbe senso una spesa troppo alta a riguardo. Il profumo che vi avvolge deve essere fine, delicato deve sentirsi solo da vicino, in intimità... come un bonus della nudità.

-I vestiti. Sfortunatamente, la mancanza di fantasia o la sensazione che imitandosi l’un l’altra, in termini di abbigliamento, si riesca a “rubare” la formula del successo di coloro che considerano concorrenti, le escort si sono create una vera e propria uniforma, che segue in modo ossessivo un unico obiettivo: coprire il corpo quanto meno possibile. Uscite da questo stereotipo conveniente e degradante! Un’aria eccitante non significa necessariamente “mostrare” apertamente le forme, ma un complesso stile di movimenti, gesti, sguardi e attitudini...

In generale, il vestito deve essere scelto in modo tale da sottolineare il corpo e la personalità di una donna. Potete copiare quasi identicamente le modelle che appaiono sulle riviste di moda, ma senza eleganza. Poichè la vera distinzione si ottiene attraverso un’armonia perfetta dell’abbigliamento, delle circostanze, del corpo e della personalità.

Essere elegante, non significa preoccuparsi del prezzo e del numero di taglia, ma del materiale, la qualità o il taglio, come anche la possibilità di armonizzare alcuni componenti con altri vestiti del vostro guardaroba. Una persona con gusto, non indossa colori troppo stridenti ma applica leggi elementari di estetica. Se avete la pelle chiara, il giallo e il verde vi daranno una nota livida. Se non si è magra, dovete evitare balze e ruches, evitando quindi strisce orizzontali. Se siete alta, non sono indicate strisce verticali.

Un’altra regola importante è legata alla qualità e il comfort delle scarpe, insieme alla borsa. Questi due pezzi di base dovranno essere necessariamente di ottima qualità. Osserverete che una borsa più semplice, più comoda e con accessori discreti, costa di più! Fate investimenti di questo genere con il cuore in pace. I vestiti, le camicette, le gonne, le magliette possono essere poco costose ma efficaci. Le scarpe, le borse, i guanti... mai! Imparate dove dovete fare economia in materia di abbigliamento. Potete indossare l’abito più costoso ed elegante, se avete una borsa brutta e fuori moda, sarete catalogata subito come mal vestita.

Attenzione! Non indossare oro e argento nello stesso tempo. Durante il giorno è preferibile ricorrere a semplici imitazioni con un design minimalista, evitando vetro colorato, pietre o molto brevemente... tutto quello che è stridente e carico. Un aforisma degno di nota in questo settore dice che: “un pò più semplice, è meglio di un pò più carico”.

-Scarpe o stivali con i tacchi (in funzione della stagione). Sono elementi complementari dell’abbigliamento, che non devono mancare sotto nessuna forma nella vostra tenuta. Non rinunciate mai ai tacchi in favore di un variante sport o casual. Ci sono escort che affermano che le scarpe eleganti o particolari stivali “si indossano solo nelle occasioni”, ma ogni incontro con un uomo o donna, deve essere trattato come un evento speciale. Solo così verrete sollecitata anche in altre... “occasioni”.

-Gli accessori. Obbligatorio... quanto più discreti. Non aderite mai all’idea di una “fronzolo” gigante. Inoltre, questi presentano anche un enorme svantaggio durante le sessioni erotiche: il loro rumore potrebbe disturbare, possono agganciarsi, graffiare, colpire...

-Seguite le notizie! Anche se questo consiglio potrebbe sembrarvi strano e inadeguato nel mestiere di escort, i vostri clienti sono di solito uomini o donne di affari che sanno, commentano e seguono tutto quello che significa politica, economia o sport. Fareste una sorpresa particolarmente piacevole, se trovandovi in loro compagnia, potreste sostenere con facilità una discussione su uno di questi argomenti.

-Le fotografie. Accordate un’attenzione particolare alle immagini che pubblicherete all’interno dei siti specializzati (quando farete la vostra pubblicità), poichè attraverso di loro, potete beneficiare della più favorevole e qualitativa esposizione. È una legge non scritta (ma perfettamente valida), che le fotografie professionali attraggono clienti raffinati e viceversa... In una concorrenza spietata e aggressiva così come si registra nel settore erotico, la sola possibilità di attirare i clienti, è quella di essere quanto più visibile e originale... Non dimenticate! Un’immagine fa quanto 1000 parole.

Magari leggendo tutto questo, resterete un pò sconcertata, poichè effettivamente, non è semplice raggiungere un livello professionale... potrebbe infatti passare un periodo di tempo abbastanza lungo. When you start off, you need some help from someboAs

 

Perchè sarebbe meglio lavorare in anonimato? Use a prepaid cell phone so there are no billing records where callers can use identity theft technology to uncover your real name and residence.Non potete mai intuire NNon potete mai sapere quanto insistenti possono diventare alcuni clienti o quanto familiari possano considerarsi in relazione a voi (dopo qualche incontro), tanto da trovarseli davanti casa nel bel mezzo di una notte, nei momenti in cui magari avete bisogno di tranquillità o siete con qualcun altro.

Per questo motivo, la soluzione più indicata è quella di affittare un appartamento, situato quanto più al centro, che utilizzerete esclusivamente per tale attività.

Durante l’iscrizione degli annunci su internet, non utilizzate il nome reale, ma uno pseudonimo che considerate addatto alla vostra personalità alla cui risonanza potreste abituarvi in breve tempo, e diventare come un vostro secondo nome (molto più utilizzato).

Evitate “i nomi d’arte” del tipo: “Sexy Love”, “Cool body”, “Foxy4u”... Nel momento in cui ricevereste delle telefonate, immaginatevi come potrebbero indirizzarsi a voi i clienti: “-Ciao! Sei Foxy4u o... 4me?” Non vi sembra che suonerebbe un pò strano? Quindi, la cosa più appropriata potrebbe essere utilizzare nomi propri (“Mary”, “Kelly”, “Tatiana” ecc.).
Money Issues with C

 

Di cosa si deve tener conto nel momento della scelta dell’ubicazione (se lavorate InCall)? Anche se a prima vista potreste pensare che in generale gli uomini sono più indifferenti in merito all’ordine, alla pulizia o il modo in cui è organizzato un interno (soprattutto se non gli appartiene), constaterete con sorpresa che almeno nel contesto di questo settore, “il territorio” dove decidono di recarsi per sentirsi bene, sarà visto con moltissima attenzione e senso critico. Molte volte, gli uomini non osservano i dettagli, ma sono colpiti dall’immagine nel suo insieme.

L’ubicazione viene percepita come un pacco, più vasto, del piacere che segue essere ottenuto, di cui ovviamente, ne fate parte anche voi, e se rispetterete alcune semplici regole, otterrete esattamente quelle reazioni positive, relative agli interessi che inseguite.

“Il perimetro del piacere” deve avere stile e identità, poichè questo spazio, non è nient’altro che il vostro bigliettino da visita per coloro interessate all’erotismo.

 

Scelta dell’ubicazione. L’appartamento preso in affitto per questi incontri intimi, deve essere ultra-centrale o almeno in una zona vicina al centro, per poter giungere facilmente da voi da ogni angolo della città. Un altro motivo per cui vi raccomandiamo la scelta di una zona civilizzata, è l’esistenza in tali perimetri di molteplici sedi di aziende, negozi, banche ecc., l’animazione, la folla, l’entrata e l’uscita di gente dai vari edifici, è la migliore alternativa per mantenere l’anonimato dei clienti che vi faranno visita.

Optate per stabili che hanno un’entrata stradale e con posti privati di parcheggio o nelle immediate vicinanze. A nessuno fa piacere cercare per chissà quanto tempo un posto adeguato ove lasciare l’auto in sicurezza.

Evitate stabili dove c’è le portiere. Il grande numero di visitatori, potrebbe creare sospetti in merito alla vostra occupazione, per non parlare dei clienti o delle clienti, a cui in nessun caso potrebbe far piacere essere interrogati in relazione alla loro presenza in quel posto.

Siate molto attenta inoltre, a tutto quello che comprende l’entrata... Una scala maleodorante, un ascensore rumoroso, una hall che presenta le pareti scarabocchiate con tutti i tipi di parole volgari, creerebbe la spiacevole sensazione di un ambiente dubbio, dove non possono vivere che persone altrettanto dubbiose... di scarsa fattura. Il rischio che molti non arrivino alla porta del vostro appartamento, facendo marcia indietro già dai primi passi in un tale “ambiente”... è enorme.

Un altro aspetto importante di cui dovete tener conto, aggiungendolo nella lista dei criteri in funzione alla quale sceglierete l’ubicazione, e anche il bagno. Deve essere quanto più moderno e ben tenuto. Qui potrebbe essere molte volte il posto dove tutto “inizia”... per non parlare del fatto che nell’inconscio di qualsiasi visitatore, il bagno è lo specchio del vostro interesse per la pulizia. Una donna pulita, ha sempre un bagno impeccabile!

Optate per appartamenti che hanno tapparelle o tende quanto più opache. Eviterete così improvvisazioni fatte per ottenere la penombra desiderata da alcuni sollecitanti più timidi (durante il giorno), e la discrezione necessaria in merito alla curiosità dei vicini (durante la notte).

Sulla stessa lista di richieste è assolutamente necessario (quando scegliete l’ubicazione), che non manchi l’aria condizionata o sistemi di riscaldamento.

 

Organizzazione dell’ubicazione. Per assicurarvi uno spazio quanto più confortevole, sia per voi, che per coloro che varcheranno la vostra soglia, l’interno dove “lavorerete”, deve essere quanto più aperto e arioso.

Una volta affittato l’appartamento, sarà necessario fare qualche investimento:
-biancheria qualitativa (almeno 4-5 set di lusso);
-asciugamani grandi e piccoli (quanto più morbidi);
-piante ornamentali (eventualmente naturali);
-sostanze per la pulizia (specialmente per il bagno);
-carta igienica (della migliore qualità);
-sapone liquido (quanto più qualitativo);
-gel da doccia (sia da donna che da uomo);
-spazzolini per i denti monouso, dentifricio e collutorio;
-preservativi (di tutti i tipi e dimensioni);
-salviettine (asciutte e umide);
-un’apparecchiatura musicale di buone prestazioni (la tranquillità può essere alcune volte imbarazzante).

Anche se vi sembra una spesa abbastanza alta, in un tempo relativamente breve, si rivelerà efficiente... e i soldi spesi saranno sicuramente recuperati.

Alla stanza da letto dovete dare un’importanza particolare, poichè questa è il posto dove tutto deve ispirare intimità, relax e tranquillità. Aerate quanto piu spesso la camera, e il letto deve essere sempre impeccabile, come se il prossimo “ospite”... fosse il primo.

Visto che siamo arrivati alla stanza da letto, parliamo un pò anche della musica che dovrete garantire (discretamente), in questo ambiente di piacere. Essa deve essere quella che piace al partner e in nessun caso quella che piace a voi. Quindi, la cosa piu indicata sarebbe di possedere musica di tutti i generi, e quando siete sul punto di cominciare... chiedete al partner o alla partner, cosa preferirebbe ascoltare.

Non meno importante, vi raccomandiamo di rivolgere la vostra attenzione alla possibilità di allestire un mini-bar:
-acqua minerale o naturale;
-limoni, arance, uva ecc.;
-noccioline, patatine, snack ecc.;
-succhi naturali;
-thè;
-caffè, caffè solubile;
-bevande alcoliche (cercate di scegliere bevande più raffinate).

Non lasciate le bottiglie di alcol a vista. Purtroppo, ci sono persone che non conoscono i propri limiti o misure, rischiando così di creare situazioni spiacevoli.

Il Mini-bar è effettivamente un investimento che entra nel capitolo “da parte della casa”, ma con questa strategia orientata in direzione dell’ospitalità, lascerete una eccellente impressione ai vostri clienti o alle clienti. Il fatto che possono godere anche di una piccola “consumazione” (inclusa nel prezzo pagato), li convincerà che non vi interessano solamente i soldi... ma anche il modo in cui si sentono, quando sono insieme a voi.

 

Manutenzione dell’ubicazione. Non portate con voi animali di compagnia nell’ubicazione dove lavorerete. Per quanto possiate amarli, la loro presenza può provocare disagio a coloro che vi visiteranno. Alcuni sono infastiditi dall’olfatto, altri sono allergici, ma la maggior parte si sentirebbero semplicemente inibiti o irritati dai rumori o dalla curiosità dei vostri compagni, soprattutto nei momenti d’intimità. Se tuttavia non potete separarvi da una certa creatura, almeno per tutta la durata delle sessioni erotiche, non la tenete nella stessa stanza in cui riceverete gli ospiti.

Stabilite un programma giornaliero di pulizia e non rimandate mai spolverare, aerare le stanze o la pulizia dei tappeti (moquette).

Non utilizzate deodoranti in eccesso. Il loro odore può diventare pesante e soffocante.

Disinfettate il bagno e le maniglie delle porte, dopo ogni cliente.

Cambiate obbligatoriamente gli asciugamani dopo ogni cliente.

Non dimenticate di aerare la stanza da letto e di cambiare la biancheria del letto dopo ogni cliente.

 

Quali sono le regole della pubblicità in questo settore? La pubblicità, è il dettaglio più importante a supporto del vostro affare. Dal modo in cui saprete promuovere i vostri servizi, dipende molto l’evoluzione di tutto ciò che vi siete proposta in relazione a questo affare.

È indicato farvi pubblicità in particolare nei siti specializzati negli annunci per escort, questo tipo di supporto, vi da non solo la possibilità di una descrizione molto più dettagliata delle prestazioni che offrite, ma anche l’opportunità di postare un portafoglio generoso d’immagini, in cui potete mostrare la bellezza del vostro corpo o la vostra attitudine irresistibile.

Non fate pubblicità falsa utilizzando foto truccate o ancora peggio... che non rappresentano voi! In modo certo dovreste sopportare rifiuti imbarazzanti, nel momento in cui i pretendenti vi incontrerebbero nella realtà e si renderebbero conto che non corrispondete con quello che hanno visto sul sito (nelle immagini).

Non postate fotografie vecchie, dove avevate i capelli di un altro colore o aggiustati in maniera diversa, più corti o più lunghi, dove eravate un pò più giovane e molto più magra (rispetto al presente). Nessuno di questi dettagli passerebbe inosservato, per quanto possiate basarvi sulla “febbre” del momento di colui o colei che sollecita i vostri servizi. Non dimenticate che il desiderio proviene dalle immagini, e la memoria e i gusti dei clienti possono essere alcune volte molto ben delineati in questo senso.

Non utilizzate riproduzioni visive dove vengono rappresentati i vostri organi genitali. Per quanto possiate sperare che accenderebbero la fantasia degli osservatori, la maggior parte vogliono vedere anche il “resto”, prima di decidersi a contattarvi. Inoltre, questo tipo di approccio ha lo svantaggio che oltre al fatto di attirare un numero significativo di persone volgari o fastidiose (interessate esclusivamente al lato fisico della sessualità), per molti potrebbe bastare... a non chiamarvi. Raccomandabile sarebbe di farvi scoprire totalmente, solo durante gli incontri. È molto più affascinante ed emozionante.

Mostratevi “sorpresa” in più posizioni. Non vi limitate in quelle in cui siete vestita sempre uguale o suggerite la stessa attitudine. Inoltre, è meglio che sappiate che le fotografie non professionali (ad esempio quelle scattate con il telefonino davanti allo specchio), danno una nota da dilettante e priva d’interesse, che in nessun caso ha il dono di suscitare l’interesse di qualcuno.

Potete mostrare anche giocattoli erotici nel caso in cui utilizzate questi “accessori”. È bene che gli utilizzatori sappiano che possono beneficiare anche di questa opzione, se fa a loro piacere.

Siate molto attenta a quello che trasmettete attraverso le fotografie. Rendete pubblico solo quello che vi rappresenta o quello che siete disposta a indossare o... a fare. Se non prestate servizi BDSM, non inserite nel vostro album fotografico, istantanee in cui vestite lattice o pelle, con un frustino in mano o collare al collo. Attirereste sicuramente persone interessate a questo tipo di pratiche, e il loro inadempimento, può portare a momenti imbarazzanti e frustrazioni. I clienti possono avere reazioni abbastanza irruenti nel momento in cui si rendono conto che l’unica ragione della vostra pubblicità è solo per essere sollecitata, senza nessuna connessione con i servizi che prestate nella realtà.

Specificate negli annunci che siete bisessuale.

Non dimenticate di menzionare il programma di lavoro.

Rileggete con molta attenzione l’annuncio prima di pubblicarlo. Gli errori grammaticali, espressioni ambigue o le parole volgari, darebbero l’impressione d’ignoranza o mancanza di rispetto per coloro che leggeranno il vostro messaggio.

Un’altra forma importante di pubblicità, è la qualità stessa dell’erotismo e del coinvolgimento che manifesterete in intimità. Ogni individuo che lascerà le vostre braccia felice, diventa in modo indiretto una possibile pubblicità favorevole, fatta agli amici o ai conoscenti...

Al contrario, ogni malcontento può diventare subito una pubblicità negativa abbastanza aggressiva su internet, poichè le persone possono postare sui forum commenti negativi al vostro indirizzo, i blog o i siti di specialità, sono di solito molto seguiti e presi in considerazione da molti altri utilizzatori.

 

Quali regole devono essere rispettate in merito all’igiene e alla salute del corpo?

Una doccia prima e alla fine di ogni incontro, è OBBLIGATORIO!

Curate la vostra dentatura. Recatevi dal dentista per controlli periodici. Utilizzate collutorio o caramelle aromatiche. Rinfrescate il vostro alito con regolarità.

Se vi depilate la zona inguinale, è indicato che questa operazione cosmetica venga effettuata la sera. In generale, possono apparire irritazioni, e nella notte fino alla mattina seguente avete abbastanza tempo per far assorbire alla pelle creme o impacchi sulle zone affettate.

Cambiate gli asciugamani e le lenzuola dopo ogni episodio erotico.

Se tra i vostri servizi offerti c’è anche il sesso anale, prima dell’incontro sarebbe raccomandabile non mangiare assolutamente niente. Se tuttavia non riuscite ad astenervi dalle voglie culinarie, ulteriormente, fate un clisma.

Dopo aver fatto sesso anale, non passate al sesso vaginale o orale senza cambiare il preservativo o pulire bene il pene che vi ha penetrato con salviettine umide. Il rischio di contaminazione di ogni genere di batteri della zona rettale, è maggiore.

Nel caso in cui utilizzate lubrificanti, scegliete prodotti di questa gamma solo a base d’acqua. Gli oli o le creme, possono deteriorare il preservativo grazie alla loro composizione inadatta a questo tipo di utilizzo.

Non permettete che il partner introduca il dito (dita) nella vagina, nell’ano o nella vostra bocca, se non ha una manicure perfetta e un’igiene delle mani impeccabile.

Non fate sesso orale non protetto se avete ferite o irritazioni nella zona della bocca. Rischiate la contaminazione con microbi o batteri.

Esaminate discretamente, ma con molta attenzione, la zona genitale del partner. Se questa presenta infiammazioni, lesioni, verruche, croste, vescicole o qualsiasi altra forma di manifestazione dermatologica che vi sembra insolita, evitate di fare sesso orale non protetto o annullate immediatamente l’incontro con un pretesto educato (essendo questa comunque la migliore soluzione).

Se temporaneamente soffrite di qualche raffreddore o altre malattie contagiose (più gravi), evitate gli incontri intimi. Ammalereste tutti coloro che avrebbero contatto con voi, e prolunghereste anche la vostra convalescenza inutilmente.

Durante il ciclo mestruale, prendete obbligatoriamente una pausa. Eviterete possibili incidenti spiacevoli.

Per la sicurezza e la vostra tranquillità in merito alla salute, fate controlli ginecologici più spesso possibile. L’utilizzo del preservativo, non elimina totalmente la possibilità di contrarre alcune malattie veneree, che possono essere anche trasmesse attraverso le carezze, le lenzuola, la saliva, il vaso del wc, il lavandino, la vasca, asciugamani o con il semplice tocco delle maniglie delle porte.

Non ricorrete a rimedi letti su internet o consigliati da amici.

Una visita dal dottore evita complicazioni indesiderate ed è molto più preferibile di trattamenti che possono durare settimane, o confrontarsi con i nervi e le violenze verbali di coloro che avete infettato senza volerlo.

Molto importante da ricordare! Nessuna malattia venerea guarisce da sola.

 

Come stabilisco un incontro? Nel caso in cui accettate anche il contatto attraverso messaggi scritti, spediti via mail, verificate giornalmente la messaggeria. Sono moltissimi coloro che preferiscono stabilire condizioni di un possibile incontro attraverso questo metodo (specialmente gli stranieri).

Non rispondete alle chiamate con il numero nascosto e soprattutto non accettate incontri con questi! In generale sono individui che o hanno voglia di scherzare, o hanno intenzioni dubbie.

Quando rispondete al telefono, utilizzate un tono piacevole all’ascolto. Mantenete la calma e avete pazienza, anche se dovrete ripetere decine di volte al giorno, le stesse spiegazioni. Non date all’interlocutore la sensazione di aver a che fare con una persona annoiata e infastidita, che non ha voglia di niente... nemmeno di parlare.

Rispondete in modo chiaro e conciso alle domande. Esprimetevi raramente e in modo coerente, per poter essere compresa da parte di chi vi ascolta.

È possibile, che a volte sarete chiamata da persone maleducate o volgari. Non rispondeteli allo stesso modo e non offendete (anche se loro lo faranno). Interrompete la conversazione e salvate il numero rispettivo nella memoria del telefono con una nota negativa, per non rispondergli più in altre occasioni.

Siate sincera! Non mentite in merito alle informazioni che vi vengono chieste dei servizi che prestate o al loro prezzo, solo per attirare in modo ingannevole più sollecitanti.

Sempre nello stesso contesto, spiegate chiaramente a coloro interessati, se particolari servizi li fate pagare a parte.

Presupponendo che l’incontro si svolgerà presso la vostra ubicazione, avvertite i visitatori che ritardi non annunciati, maggiori di 15 minuti (o quanto siete disposta ad accettare), comporteranno l’annullamento dell’“avventura”.

Se l’incontro avviene presso il domicilio di colui che ha sollecitato la vostra presenza (oppure in hotel), calcolate bene il tempo necessario per giungere a destinazione. Non ritardate. È un segno di rispetto e buon senso, per non parlare del fatto che potreste avere la spiacevole sorpresa di spostarvi invano (per ragioni oggettive, il cliente sia costretto ad annullare l’incontro).

Avvisate telefonicamente ogni modifica di programma. Non lasciate mai qualcuno spostarsi o aspettarvi invano!

 

Che cosa dovrebbe essere considerato nel caso di prenotazioni presso la propria ubicazione (InCall)? Per le prenotazioni InCall, è consigliabile utilizzare solo l’appartamento affittato. In modo tale, da mantenere la tranquillità e l’equilibrio della vita privata. Nella stessa idea, sarebbe buono ricorrere ad una società di vigilanza, che con un abbonamento mensile, vi mettano a disposizione all’interno dell’ubicazione un “pulsante antipanico”.

Non tenete mai oggetti di valore, soldi o documenti nei locali in cui svolgerete la vostra attività. Non tutte le persone sono di buona fede.

Anche quando disponete di un appartamento in affitto, ai clienti che non conoscete, non date direttamente l’indirizzo, ma incontratevi con loro in un luogo pubblico, situato nelle vicinanze dell’ubicazione.

In questo modo avrete la possibilità di studiare i sollecitanti più da vicino, di conoscerli, di stare un pò a parlare con loro per qualche minuto e non meno importante, per dare il tempo all’istinto “sentire” se potete continuare l’incontro o meno!

 

Che cosa dovrebbe essere considerato nel caso di prenotazioni presso l’ubicazione del cliente (OutCall)? Per le prenotazioni OutCall, chiedete al sollecitante se è da solo presso l’ubicazione che dovete raggiungere. Alcuni clienti (alcune clienti) non considerano semplicemente necessario menzionare che sono in compagnia di più amici o amiche, e se non accordate questo tipo d’incontri, non ha senso ritrovarsi in situazioni spiacevoli.

Assicuratevi di avere sempre la batteria del telefono carica.

Chiedete di trasmettervi tramite SMS, l’indirizzo esatto dove viene sollecitata la vostra presenza.

Evitate zone o quartieri periferici o malfamati.

Non accettate che vi vengano a prendere in macchina. Una volta salita, non avete nessuna certezza di arrivare lì dove vi è stato detto.

Assicuratevi di avere abbastanza soldi con voi per potervi pagare il taxi di ritorno nel caso in cui l’incontro non abbia luogo (per vari motivi).

Non portate su di voi oggetti di valore.

Non lasciate la borsetta incustodita nemmeno quando andate in bagno. Non si sa mai quale curiosità o cattive intenzioni possano avere le persone che probabilmente avete appena conosciuto. Sarebbe benefico che lo stesso principio venga applicato anche nel caso di “conoscenze” più vecchie.

Quando vi viene comunicato l’indirizzo dove dovete recarvi, non accettate che vi vengano fornite informazioni solo a metà, indifferentemente dal pretesto invocato. Tutte le coordinate (complete) circa il posto dove vi recate, lasciatele a una persona a voi vicina e di fiducia. Così, in caso di urgenza, qualcuno sa con esattezza dove vi trovate. Stabilite con lei che ogni qualvolta siete arrivata presso un cliente o una cliente, di spedirle un SMS o chiamarla per far presente il fatto che l’incontro procede senza problemi. Sempre attraverso un messaggio o una chiamata, comunicate anche il momento in cui lasciate senza problemi l‘ubicazione dove siete stata invitata.

Se il tempo assegnato all’incontro è scaduto e non chiamate, la persona a voi vicina dovrebbe contattarvi, offrendovi in questo modo sia una scusa per affrettare la partenza (nel caso in cui avete a che fare con personaggi che insistono nel prolungare la sessione... ovviamente, gratis), che un efficace allarme inibendo coloro che vorrebbero farvi del male.

Concordate un “codice” verbale che rappresenti un segnale di allarme nel caso in cui siete in pericolo: un’espressione, una proposizione che possa apparire un normale dialogo (ad esempio: -“Risolverò io il problema quando torno a casa!”) per non dare sospetti a colui o colei che potrebbe trovarsi vicino a voi e minacciarvi.

Non accettate mai la modifica all’ultimo momento dell’indirizzo. Annullate immediatamente l’incontro! Questa è una pratica specifica dei delinquenti, che attraverso tale metodo cercano di far perdere le loro tracce in caso di furti, violenze, traffico o sequestro di persone ecc. con la motivazione di un pretesto apparentemente plausibile, questi cambiano all’ultimo momento il luogo dell’incontro, basandosi sull’idea che già avete comunicato a qualcuno i dati iniziali (probabilmente inesistenti) e essendo impegnata a parlare a telefono o per cercare il nuovo indirizzo, non avete più tempo a disposizione necessario per comunicare la modifica.

Quando entrate all’interno di una ubicazione o hotel, osservate con attenzione se ci sono eventuali telecamere (nascoste). Alcuni clienti, possono avere fantasie nel filmare le loro “azioni”. La fantasia in se non rappresenterebbe un problema, ma la possibilità che il filmato arrivi su internet è grossa. In modo certo non desiderate “diventare” un’attrice porno senza la vostra volontà.

Se vi viene offerto qualcosa da bere, siate attenta al gusto e all’aspetto della bevanda rispettiva. Una schiuma eccessiva, residui inspiegabili o l’aroma insolito sarebbe motivo di rifiutare educatamente. La somministrazione di una droga o un sonnifero in questa maniera... può causare situazioni in cui tutto è possibile (e per nulla gradevole!).

Non fate eccesso di alcol. Potrebbe compromettere la vostra lucidità e non meno importante la capacità di difesa, in casi di necessità.

Tenete il telefono a portata di mano per poter chiamare aiuto, in casi di necessità.

Le visite presso un hotel sono molto meno pericolose, degli incontri negli appartamenti.

 

Quali rischi incombono i viaggi all’estero? Non accettate offerte di lavoro all’estero ricevute da persone a voi sconosciute. Nella maggior parte dei casi, la realtà è diversa da come vi viene presentata.

Durante le attività che svolgerete come escort, riceverete probabilmente richieste da parte di persone completamente sconosciute (clienti nuovi), di visitarli in altri paesi. In tali casi, sollecitate quanti più dettagli in merito all’identità dei richiedenti, cercate di prolungare le discussioni telefoniche per analizzare la loro voce, il modo come si esprimono e non meno importante, per “sentire” se sono o meno persone di fiducia. Se alla fine il cliente o la cliente vi sembra essere in buona fede, accettate... ma solo nel caso in cui vi prenota la camera dell’hotel e il biglietto aereo andata e ritorno a vostro nome (il tutto pagato in anticipo).

Per una maggiore sicurezza, potete chiedere una copia del passaporto, che potete lasciare ad una persona a voi vicina. In caso di necessità, potete essere rintracciata molto più facilmente, conoscendo esattamente i dati della persona che ha richiesto la vostra presenza.

Comunque quello che raccomandiamo, è di fare visite all’estero solo presso quei clienti che avete già incontrato nel vostro paese e che sono riusciti a lasciarvi una buona impressione.

 

Quali “clienti” devono essere evitati? Tra le esperienze poco piacevoli specifiche della carriera di escort, le più frequenti e fastidiose sono legate ai “clienti” che in realtà non sono e non saranno mai clienti. Purtroppo, probabilmente anche al vostro debutto, avrete a che fare con questa categoria d’individui (sono preferite le principianti, grazie alla mancanza di esperienza), che sia per divertimento (infantile), sia per mancanza di soldi (più frequente), sia ancora per diversi altri motivi (la maggior parte delle volte disturbi mentali), vi contattano telefonicamente, sostenendo con sincerità ben studiata (forse su molti altri tentativi simili), che sarebbero particolarmente interessati d’incontrarvi. In effetti... il vero pretesto del loro approccio, è tutt’altro.

Nei prossimi paragrafi di questo capitolo, cercheremo di rivelarvi qualcuna delle tecniche di “manipolazione” utilizzate da tali “sollecitanti”, come la vera finalità del loro approccio:

-Vi chiamano per chiedervi alcuni dettagli in merito al vostro aspetto fisico, con lo stupido pretesto che hanno avuto il numero di telefono da una conoscenza (che vi ha raccomandato), ma non sa esattamente come siete fatta (nell’aspetto). Un’altra “variante” è quale di dirvi che il sito dove hanno trovato il vostro annuncio, è momentaneamente difettoso, e non da che solo informazioni scritte... senza mostrare le fotografie che potrebbero definire un’opinione più chiara per quel che riguarda la vostra presenza fisica. Nel caso in cui sarete d’accordo descrivervi sommariamente, insisterano per maggiori dettagli soprattutto sull’aspetto delle parti intime... “che considerano particolarmente importanti nella scelta di una escort”. Se mentre cercate le parole più appropriate, li sentirete respirare in modo precipitoso, è chiaro che in quel momento gli state offrendo un soggetto di autoappagamento e in nessun caso una motivazione per incontrarvi personalmente. Nella stessa categoria comportamentale, ci sono coloro che un pò più sinceri, vi sollecitano in modo diretto e disarmante, di dirgli qualche espressione “sporca”... per finalizzare.

-Desiderano stabilire di comune accordo con voi un incontro, ma per una data più lontana. Da quel momento, vi chiameranno con regolarità, quasi giornalmente, promettendovi regali o ricompense in soldi perchè avete pazienza di parlare con loro a telefono. Nella maggior parte dei casi si presentano essere uomini di affari, molto ricchi, e che il tutto possa sembrare più credibile, in funzione delle promesse fatte, vi chiederanno con insistenza le misure dei vestiti, scarpe, il nome del profumo preferito, le pietre preziose che vi affascinano ecc.. Ma, anche in questo caso, il tutto si riassumerà nell’alimentazione delle loro fantasie di autoappagamento (esclusivamente attraverso colloqui telefonici).

-Hanno un linguaggio molto volgare, del tipo: “Voglio scoparti... quanto mi costa?”, “Voglio soffocarti con il mio pene! Quanto mi chiedi per questo?”, “Voglio leccarti?” ecc.. Questi sono villani con gravi frustrazioni o disturbi di personalità, oppure individui con enormi carenze comportamentali. È assolutamente consigliato evitarli. Anche se alla fin fine desidererebbero realmente un incontro, non dovete farvi illusioni che questo si svolgerebbe se non in condizioni insopportabili per una persona civilizzata.

-Vi chiedono l’ID di Messenger, Skype ecc., per poter discutere più dettagliatamente sulle condizioni di un possibile “rendez-vous” con voi o per vedervi attraverso la webcam. Perderete ore e ore con interminabili messaggi scritti, in cui vi chiederanno in maniera insistente sia dettagli che comportamenti in intimità, sia di offrirgli qualche minuto attraverso la webcam, per vedervi spogliata... “solo per essere sicuri che siete quela della fotografia e che non sia quindi uno stupido scherzo” (come se solo spogliata potreste offrire questa conferma). Nella categoria “chattisti” (fastidiosi e instancabili), fanno parte anche “i simpatizzanti”, che si infiltrano insidiosi nella vostra vita, salutandovi giocosamente ogni mattina, chiedendovi in modo loquace come state (?), come va (?), che musica avete ascoltato (?), quale film avete fisto (?)... Vi manderanno link da diversi siti interessanti e apparentemente, non vorrebbere che farvi divertire, non farvi annoiare con un piccolo scambio di messaggi, amichevoli e disinteressati. Diranno sempre che il loro lavoro “estremamente importante” o gli affari, non permettono (come tempo) d’incontrarvi, ma... il motivo non è questo. Ma la totale mancanza di soldi. Non appena si rendono conto che attraversate un periodo più difficile o siete di cattivo umore, vi offriranno con la massima gentilezza una spalla per lenire la tristezza o il nervoso, e all’improvviso avranno anche il tempo di vedervi, di uscire per un caffè, e certo anche per un incontro intimo... poichè siete già diventati amici e gli amici non pagano, non è così? Per quanto riguarda il loro importante lavoro o i grandi affari... “sono appena falliti”.

-Vi mandano fotografie del loro pene... o insistono in modo ossessivo durante discussioni telefoniche o attraverso lo scritto, sulle sue dimensioni, considerando che l’aspetto in se possa impressionarvi e incitarvi così tanto, da desiderare con ardore conoscerli come delle verie e proprie “rarità”. Purtroppo, sono rappresentazioni di alcuni gruppi comportamentali abbastanza affollati, che sia per colpa della mancanza di altri punti di riferimento si considerano essere dei veri e propri artisti, sia che non hanno nessuna connessione con l’organo sessuale presentato essere loro e una volta arrivati a letto con voi, vi accuseranno spudoratamente (ovviamente per il mancato successo), che la colpa esclusiva della “mancata erezione” a livello presentato nelle immagini, è interamente vostra... a causa della vostra mancanza di “sex appeal”!

-Vi chiedono d’incontrarvi “per un minuto”, sostenendo che nel caso in cui siete la persona che desiderano, pagheranno bene, non essendo loro clienti abituali... E in effetti non lo sono! Ma non in senso positivo. Infatti, rappresentano la più fastidiosa e irritante categoria d’individui che possiate incontrare, perchè avendo una certa padronanza di linguaggio e presenza di spirito, probabilmente rodata anche nell’ambiente professionale (vendite, marketing ecc.), insisteranno nel convincervi con decine di argomenti, ragionamenti, motivazioni, spiegazioni, giustificazioni o “punti di vista rilevanti”, di volere nient’altro che una “prova” gratuita del vostro professionalismo, nel settore della sessualità. “Perchè, e giusto, che ogni uomo di affari che si rispetti deve sapere esattamente per cosa spendono i loro soldi”. Ma nella realtà, sono proprio questi a mancare completamente. La cosa peggiore nelle relazioni con tali individui, è che più li rifiutate, più diventeranno insistenti, basandosi sul ragionamento (probabilmente confermato in altre situazioni simili), che alla fine, anche per sbarazzarsi della loro ossessiva e instancabile perseveranza, comunque cederete! Purtroppo, anche se cedete... non vi libererete di loro! Poiche dal momento in cui gli è andata bene una volta...

Naturalmente gli scenari di queste persone imbecilli, sono molto diversi tra di loro, ma in linea di principio, la sostanza dei metodi presentati, rimane la stessa.

 

Come posso fare una buona impressione a prima vista? La prima impressione è sempre quella che conta di più... Per questo motivo, cercate di fare tutto il possibile che questa sia perfetta e totale. Dal modo in cui siete vestita fino all’attitudine comportamentale nel suo insieme.

Quando le avventure avvengono presso la vostra ubicazione, è preferibile ricevere l’ospite o la cliente vestita con un abito sexy, ma non volgare. Non spogliata o in biancheria intima sommaria... a maggior ragione, se si tratta di una persona che incontrate per la prima volta.

Nel caso in cui siete voi a spostarvi presso il cliente o la cliente, presentatevi con un abito elegante e discreto. Non andate mai vestita sport o troppo provocante, a meno che non vi viene chiesto questo in modo esplicito. Fate attenzione! L’abbigliamento “stridente”, può attirare l’attenzione su di voi in un modo spiacevole, creandovi abbastanza problemi soprattutto in alberghi.

Non utilizzate profumi in eccesso! Coloro che incontrate potrebbero avere relazioni stabili o sono sposati e sicuramente non desiderano ritornare a casa odorando di “qualcun’altra”.

Quindi, evitate l’utilizzo di rossetto per le labbra soprattutto i colori vivi. Non avreste per niente un bell’aspetto con lo stesso spalmato sulle guancie in seguito a baci o carezze e nemmeno il partner sarebbe felice rimanere con delle tracce “colorate” sul collo, sul corpo o sui vestiti. Un lucido trasparente, può risolvere tutti i problemi di estetica e discrezione.

 

Cosa dovrebbe contenere la borsa o uno zaino di un’escort?
-telefono cellulare;
-soldi per taxi (andata/ritorno);
-preservativi (di tutti i tipi e misure);
-lubrificanti (anche per sesso orale... con aromi);
-giocattoli erotici (se sono richiesti dal cliente);
-creme/oli per massaggi (se prestate servizi di massaggio);
-un asciugamano;
-salviettine asciutte e umidificate;
-un mini smacchiatore e batuffoli di cotone;
-un kit per il trucco;
-vari accessori di abbigliamento (se sono richiesti dal cliente);
-spazzolino e dentifricio;
-caramelle mentolate;
-spray paralizzante o dispositivo con elettro-shock;
-portafoglio con pochissimi soldi.

 

Come devo procedere nel momento in cui incasso i soldi? È sempre preferibile che l’intera tariffa per i servizi prestati venga corrisposta in contanti.

Attenzione! Ci sono anche truffatori che utilizzano soldi falsi, motivo per cui allorquando li ricevete, studiateli con attenzione ed informatevi bene circa le modalità attraverso le quali potete identificare se sono falsi o meno.

Il controllo dei soldi deve essere fatto subito. Potete scusarvi, per ritirarvi nel bagno dove avrete la possibilità di verificarli, banconota per banconota.

Mettete i soldi in un posto sicuro, lontano da sguardi indiscreti.

Non accettate varianti di prestazioni dei servizi “a debito”, nemmeno per le persone che conoscete molto bene o da molto tempo.

Non accettate di essere pagata alla fine dell’incontro! Sollecitate sempre i soldi in anticipo (all’inizio). Se è una persona in buona fede, non ha nessun motivo per rifiutare.

C’è anche un altro motivo fondato, per il quale in questo settore i soldi si chiedono prima. Dopo aver consumato un atto intimo, gli uomini si manifestano un pò indifferenti, provando una certa saturazione emotiva. Ciò che all’inizio gli sembrava super-eccitante e seducente, dopo può essere percepito con una relativa passività o anche disinteresse. Per questo motivo, non e indicato lasciarvi valutare i servizi attraverso un pregiudizio sensoriale.

Un ultimo consiglio non meno importante, se non avete ricevuto in anticipo il denaro, possono apparire anche delle situazioni in cui, alla fine, rendervi conto che avete avuto a che fare con persone mal intenzionate, le quali nascondendosi dietro chissà quali scuse, rifiuteranno semplicemente di pagarvi.

 

Come dovrebbe svolgersi l’incontro? Durante l’incontro, non rispondete al telefono e abbiate cura che il cellulare sia impostato in modalità silenziosa. Qualsiasi interruzione è spiacevole e può reprimere definitivamente la voglia di chiunque.

Ogniqualvolta aspettate uno sconosciuto o una sconosciuta (nuovi clienti) direttamente presso la vostra ubicazione (cosa comunque sconsigliata, i primi incontri sarebbe preferibile svolgerli nelle vicinanze dell’ubicazione, in un luogo pubblico...), dovete essere completamente pronta. Non con i capelli raccolti nell’asciugamano, non con la crema spalmata sul viso, non con le unghie fatte solo a qualche dito, non con l’apparato per depilarsi in mano, non con tracce di cioccolato sulle labbra e nemmeno con la bocca piena... masticando.

Invitate il cliente o la cliente all’interno dell’appartamento, invitatelo di mettersi a suo agio, e dopo avergli offerto qualcosa da bere, iniziate una formale conversazione di accomodamento. Osservate, nel frattempo, con molta attenzione (ma discretamente), ogni dettaglio che potrebbe farvi insospettire. Non meno importante, cercate di trattare argomenti più “delicati” in merito alle aspettative o alle richieste speciali, nonchè, l’eventuale esistenza di problemi particolari dal punto di vista sessuale (pseudo-impotenza, malformazioni fisiologiche, sensibilità ecc).

Se la persona in causa vi è completamente sgradevole o semplicemente avete un presentimento negativo in merito ad essa, spiegate educatamente che non siete “sulla stessa lunghezza d’onda” oppure cercate di trovare rapidamente una scusa, quanto più credibile (dolore immediato, l’avvento del ciclo, una telefonata inaspettata, ecc) e chiedetegli/le in modo rispettoso di andar via.

Non accettate nessun tipo d’intimità, prima di ricevere la somma di soldi convenuta. Alcune persone più “impazienti” potrebbero manifestare il desiderio d’iniziare “l’azione” già sulla soglia dalla porta, ma è meglio evitare tali circostanze, anche nel caso in cui conoscete abbastanza bene la persona in causa e considerate che sia di fiducia.

Se apprezzate che il visitatore o la visitatrice sia in regola, dopo un breve dialogo, potete proporgli/le di fare una doccia. Se rifiuta o tenta di sottrarsi (con la scusa di averla appena fatta a casa) prendete l’iniziativa e spogliatevi, proponendogli/le di farla insieme. Fate qualche passo, dopodichè fermatevi da qualche parte nel suo campo visivo... assumendo una posizione più sexy e fate segni provocatori di seguirvi. Le possibilità di essere rifiutate sono minime. Ricordate! La doccia è OGGLIGATORIA! E questa regola potete farla presente ai vostri invitati già dall’inizio, come un principio che non avete intenzione di violare.

Anche se vi viene offerta una somma più alta di soldi, non accettate di prestare servizi non protetti. Specialmente per il sesso normale o anale. Il rischio di ammalarvi è maggiore.

Procuratevi per tempo abbastanza preservativi, di tutte le dimensioni e tutti i tipi, lubrificanti, spary con aromi per sesso orale e salvettine asciutte o umidificate. Non pensate che queste siano portate dai clienti. Potreste ritrovarvi in situazioni delicati...

Siate quanto più carina e cercate di soddisfare quanti più desideri di colui o colei che ha sollecitato la vostra presenza come escort. Non assumete un’attitudine arrogante, annoiata o infastidita. Non fate domande del tipo: “Ne hai ancora per molto?” “Quando finirai?”. Questo comportamento ingrato, ha tutte le probabilità di creare uno stato irritante, che non avrà neanche lontanamente l’effetto desiderato, ma contrario!

Non guardate sempre l’orologio (o siate discreta quando lo fate).

Quando qualcuno desidera più “numeri” nel quadro dello stesso incontro, dovete obbligatoriamente lavarvi tra di loro (sia voi, che i clienti o le clienti).

Non fate domande di natura personale e non vi coinvolgete sotto nessuna forma nella vita privata di coloro che conoscerete in queste circostanze, anche se loro affrontano discussioni in questo senso. È meglio restare completamente al di fuori di queste situazioni.

Se prestate servizi BDSM, prima di tutto, assicuratevi che il richiedente o la richiedente sappia esattamente cosa significano tali pratiche.

Quando utilizzate il vibratore o permetterete al partner o alle partner di utilizzare le loro dita per penetrazioni (vaginali o anali), assicuratevi che è una persona il cui comportamento in intimità lo conoscete essere ponderato e soddisfa le condizioni elementari d’igiene assolutamente necessarie in queste situazioni. Nel caso in cui manifestano scarsa igiene o poco controllo nell’utilizzo dei “giocattoli” o delle dita, potreste contrarre infezioni, irritazioni o ferite, che ovviamente, sono in modo assoluto indesiderate.

Siate artiste! Che si tratti di parole sussurrate all’orecchio, parole sensibili o triviali, sia che si tratti di posizioni e movimenti sensuali che eseguirete durante l’atto sessuale o solo gesti e sorrisi... giocate il vostro ruolo in modo coinvolgente! Questa è la strada più sicura per assicurarvi permanentemente ammiratori o ammiratrici, che ritorneranno tra le vostre braccia, ogniqualvolta avranno voglia di una nuova avventura.

 

Cos’è un’Agenzia di escort? L’Agenzia di escort funziona come un’organizzazione economica specializzata nell’impresariato e la coordinazione di un numero più piccolo o più grande di collaboratori/collaboratrici (escort), a cui per contratto viene garantito la pubblicità, la selezione di clienti, il trasporto verso i luoghi d’incontro e ovviamente, la sicurezza durante lo svolgimento di questa attività. Per i servizi prestati, l’Agenzia percepisce una commissione (stabilita), dagli incassi che vengono realizzati in questo modo.

 

È meglio cominciare con un’Agenzia? Grazie al fatto che all’inizio avrete molto da fare per poter avere il tempo anche di trovare e selezionare i clienti, e anche per il fatto che le Agenzie hanno già un nome con un alto grado di fiducia tra i sollecitanti, la risposta è SI. Potete cominciare con la coordinazione di tali entità. Probabilmente in una prima fase, sarete pagata di meno, ma con il tempo, facendo conoscere la vostra arte di offrire piacere ai vostri beneficiari, le cose possono prendere una piega più favorevole.

 

È bene far affari in una città più grande o più piccola? Ovunque nel mondo si registrano migrazioni delle popolazioni verso le grandi città. La gente, attraverso la loro natura, sono attirati dall’idea del successo in un ambiente sviluppato e intensamente popolato, ritenendo che il gran numero di consumatori e di denaro, garantisce loro il benessere. Però il medio urbano non significa solo ampie possibilità di successo ma anche una forte concorrenza, direttamente proporzionale con la densità della popolazione. Per questo motivo, le città meno importanti, ma con un eventuale potenziale più piccolo (come ad esempio quello turistico), possono offrire circostanze di ascesa più sicure.

Quindi, a lungo termine, l’idea di lavorare in una piccola città, non è poi cosi male. Però, siate molto attenta, in quanto queste piccole comunità, vi obbligano a prestare servizi altamente qualitativi. Dove c’e poca gente, le voci circolano come l’intensità del vento, e i giudizi in merito alla vostra reputazione (buona o cattiva che essa sia) giungono rapidamente. Se sono positivi, avrete lavoro da svolgere. In caso contrario... in poco tempo, sareste costretta a spostarvi.

 

Quali sono i vantaggi di essere un’escort indipendente? Escorts are either independent or they work for an agency.”Le Independenti” sono quelle donne (che agiscono in maniera volontaria) che esercitano il mestiere di escort, e che preferiscono gestire in proprio l’attività. Non sono affiliate a nessun Agenzia o persone intermediarie e l’intero sistema di azioni che rendono viabile questo affare, sono iniziate e portate al termine, da loro stesse.

Ecco, in breve, alcuni vantaggi dell’approccio indipendente del mestiere di escort:
-possibilità di stabilire il programma di lavoro in modo libero, senza costrizioni;
-adeguamento delle tariffe e delle regole professionali rispetto ad ogni cliente, in maniera personalizzata;
-l’intera somma proveniente dai servizi prestati rimane in vostro possesso;
-la possibilità di offrire rapporti di lunga durata;
-un maggior successo riscontrato nei clienti, dovuto al prezzo accessibile e a volte negoziabile;
-il contatto diretto con il cliente, senza l’intervento d’intermediari.

 

Quali sono gli svantaggi di essere un’escort indipendente? Come escort indipendente, non c’è nessuno che vi aiuti a supporto dell’infernale macchina di queste iniziative e il successo e i guadagni significativi, arrivano abbastanza tardi e difficilmente. Attraverserete un periodo abbastanza difficile, durante il quale imparerete anche attraverso esperienze personali (più o meno piacevoli), come amministrare le tante e importanti componenti dell’attività che avete scelto.

Ecco brevemente qualche svantaggio specifico:
-dovete pianificare da sola un piano di pubblicità;
-dovete assegnare del tempo importante per la cura del fisico e i cosmetici;
-dovete pagare un fotografo per realizzare fotografie quanto più professionali;
-dovete avere conoscenze nell’utilizzo del computer e d’internet;
-dovete farvi pubblicità su quanti più siti specializzati negli annunci di escort;
-dovete rispondere tempestivamente ad eventuali messaggi ricevuti via mail (dai clienti);
-dovete attirare e mantenere da sola i clienti;
-dovete perdere del tempo abbastanza significativo, per ampliare la rete delle conoscenze;
-se avete un website, è necessario investire abbastanza denaro in questo e assegnare del tempo prezioso per mantenerlo, attualizzarlo costantemente e renderlo noto a quanti più utilizzatori;
-allorquando sceglierete i clienti, è necessario prendere le proprie misure di sicurezza e protezione;
-come escort indipendente, siete molto più esposta a truffe o violenze;
-dovete assicurarvi il trasporto verso le eventuali ubicazioni dove siete sollecitata.

Abbastanza “impegni”, no?

Con tutto ciò, alcune persone con ambizioni e forte desiderio di successo, non considerano queste difficoltà essere degli svantaggi, ma piuttosto provocazioni, che desiderano superare, sapendo che alla fine... registreranno senza dubbio anche considerabili soddisfazioni.

 

Quali sono i consigli più importanti in merito alla sicurezza per un escort? È vero che il mestiere che avete scelto, implica anche dei rischi, alcuni di essi effettivamente, particolarmente pericolosi. Questi sono in generale legati ai clienti imprevedibili, cioè quelle persone che in una prima fase dell’incontro si comportano normalmente, e poi, in modo del tutto inaspettato diventano insoddisfatti, nervosi o anche aggressivi.

L’apparizione di alcune manifestazioni di questo tipo, ha in sostanza tre motivazioni: disturbi psichici, alcol o droghe, oppure un carattere difficile (modellato dalla vita vissuta fino a quel momento). Se l’esistenza di un disturbo mentale è più difficile da intuire, per gli altri due capitoli, i comportamenti innaturali sono relativamente semplici da osservare e di conseguenza, in modo imperativo, sotto nessuna forma non dovete accettare eventuali incontri con questo tipo d’individui.

Inoltre, evitate di accettare circostanze sorpresa, in cui i partner vengono accompagnati da amici. L’evoluzione di un incontro con più individui è abbastanza difficile da gestire o controllare, e l’esperienza intima può diventare molto spiacevole, se non peggio (spesso), anche traumatizzante. Purtroppo, una delle caratteristiche specifica dei “maschi”, è la loro necessità di dominare. E se lo sfrenato impulso istintivo si manifesta anche a livello di gruppo (essendo loro anche in due), le cose tendono verso un’esternazione decisamente primitiva...

Se siete sicura delle vostre reazioni e conoscete i clienti così bene da accettare in intimità anche una formula di gruppo, allora significa che avete abbastanza esperienza nel saper gestire tali situazioni, e la scelta è esclusivamente vostra.

Ecco brevemente qualche consiglio, in merito alle misure di sicurezza che dovete prendere in relazione alla propria persona:

-Allorquando vi trovate presso l’ubicazione del cliente, tenete i vestiti e le cose personali a portata di mano. Se avete la sfortuna d’incontrare persone con stupide maniere, potreste ritrovarvi con i vestiti e le vostre cose nascoste (più o meno per scherzo), e il loro recupero potrebbe necessitare sia un tempo abbastanza lungo perso in sterili discussioni, sia una serie di compromessi che probabilmente non sareste disposta a soddisfare.

-Non indossate oggetti di valore su di voi. Se purtroppo capita di esser derubata, limitate così al minimo possibili perdite.

-Siate molto attenta quando vi si offre qualcosa da bere. In generale, è meglio rifiutare gentilmente. Ci sono stati casi in cui i delinquenti hanno utilizzato sostanze allucinogeni o sonniferi (mischiate nelle bevande), per portare a termine più facilmente intenzioni di furto, stupro, sequestro o traffico di persone.

-Ogni cliente che varca la vostra soglia (se siete in possesso di un’ubicazione), è consigliabile tenerlo sotto osservazione sempre, per sapere in qualsiasi momento dove si trova e cosa fa. Una misura essenziale per ridurre in maniera significativa le premesse di furti.

-Non lasciate a vista il denaro che avete ricevuto. Ci sono clienti che approfittando del contesto agitato della fretta di andare via (alla fine dell’incontro), vi sottraggono i soldi... e spariscono.

-Non lasciatevi mai legare... Nemmeno quando viene invocato il pretesto di “giochi erotici”!

 

Non meno importante... Nella situazione in cui offrite servizi di accompagnamento del partner in un luogo pubblico (ristoranti, caffè bar, viaggi, ecc.) siate molto discreta! Non parlate e non ridete ad alta voce, e non permettete ai clienti o alle clienti di baciarvi, toccarvi o manifestarsi in modo troppo familiare con voi. Attirereste l’attenzione delle persone vicino a voi e sicuramente non vorreste rendere noto la vostra occupazione.

Non chiamate e non mandate mai messaggi a coloro che avete conosciuto come clienti. Questo tipo di approccio potrebbe disturbare o semplicemente creare conflitti. Alcuni fra coloro che vi visiteranno, hanno un partner di vita stabile o sono sposati.

Siate discreta! Le vostre relazioni con i sollecitanti, devono essere strettamente professionali e limitate solo al tempo trascorso insieme. In questo settore funziona una legge non scritta, ma che dovete rispettare come sacra: “Tra gli incontri, ognuno ha la propria vita personale e NON VI CONOSCETE!”

Non chiedete aiuti finanziari o supporto di ogni altra natura ai clienti. Coloro che sollecitano i servizi che voi offrite, lo fanno proprio per evitare obblighi.

Non create legami sentimentali con gli uomini o le donne conosciute in circostanze determinate dal vostro lavoro. Quasi sempre, queste si evolvono o terminano diversamente da come avevate immaginato...