12 verità sul SESSO

12 verità sul SESSO

12 verità sul SESSO

Ha scoperto il fuoco, ha inventato la ruota, ha decifrato la relatività, è arrivato sulla Luna, ha reso possibile la comunicazione a distanza e non ha temuto di dire la verità sui suoi desideri nascosti attraverso la pornografia. Risponde al nome di “UOMO” e, al di là delle sue meravigliose imprese, resta un semplice archivio di istinti in qualche modo scolpiti. Si distingue per lo spirito di leder, pazienza limitata ed elevato interesse per il sesso. Se è maschio, fa qualsiasi cosa per ottenerlo. Se è donna, ci pensa due volte sopra prima di lanciarsi... o, almeno, cosi era prima, ai tempi dei nostri avi. Oggi, tutti amano con discrezione ed approfondiscono il problema ogni volta che ne hanno l'occasione.

Come anche in questo caso:

1.-A dispetto dei pregiudizi che gli scapoli inattivi si masturbano con la stessa frequenza di quanto dormono, mangiano o bevono, mentre gli “occupati” attentono sporadicamente a se stessi, alcune ricerche nel campo ribaltano questa opinione. L'organismo degli amanti di dive (non solo dei giochi manuali), produce testosterone in eccesso, e siccome le rispettive partner non stanno sempre a loro disposizione in una posizione guardinga, a volte, sono costretti a cavarsela da soli.

2.-Da una parte contestata, da un'altra sostenuta dall'esistenza di alcuni studi favorevoli, la correlazione consumo di cioccolato-aumento della libido sembra riflettere una realtà incontestabile: le consumatrici incallite si eccitano molto più facilmente rispetto a quelle che mantengono la loro silhouette ed evitano i dolci. L'effetto è piuttosto psicologico che fisiologico, ma cosa conta? Per questo, gli individui che si presentano agli incontri con le braccia stracolme di fiori e cioccolata, devono essere apprezzati e in nessun caso derisi. Sanno bene ciò che fanno!

3.-Oltre a quella connotazione di gesto romantico, dolce, sorpreso alla fine dei film con il cuore in aria e le farfalle nello stomaco, il bacio possiede anche qualche proprietà miracolosa, spesso sottovalutata:
a)-purifica... possibilmente l'anima, ma anche il corpo, poichè la saliva contiene sostanze disinfettanti (requisito necessario: i possessori devono essere clinicamente sani);
b)-migliora la circolazione del sangue (un bacio vero mette in movimento cca 30 muscoli facciali che al contrario non si attivano). I praticanti a volte superano questa soglia, soprattutto se sanno come utilizzare la lingua correttamente.

4.-Il riscaldamento delle signorine, cioè il preludio, comporta sacrifici e molto tempo perso. Tempo in cui i signori potrebbero tranquillamente assopirsi, bere un caffè, seguire un incontro di calcio, tosare l'erba, analizzare il senso della vita o il loro scopo sulla Terra. Loro non hanno bisogno di una quantità immensa di carezze, baci e sospiri prolungati per venirgli la “voglia”. 10 secondi sono più che sufficienti. Con la condizione di avere “qualcosa” davanti agli occhi.

5.-L'1% delle donne gode di una vera fortuna (può arrivare all'orgasmo attraverso una semplice carezza ai seni). In effetti, non è per nulla semplice, e presuppone un'attenta stimolazione, sostenuta e complessa. Più rara comunque, della capacità delle donne di trasalire eroticamente ad accarezzare il petto, sembra essere la pazienza dei signori determinati ad imbrigliarsi in tale missione.

6.-Tra le fantasie del cuore (leggere “del pene”), si conta anche quella dell'eiaculazione su (oppure in) diverse parti (fori, cavità ecc.) del corpo femminile. Il gesto diventa a volte rischioso, poichè il 5% tra quelle interessate, hanno un'allergia allo sperma. A chi piacerebbe ritrovarsi con la lingua gonfia e gli occhi rigonfi per il fatto di aver interagito con qualche “seme”? A proposito, anche alcuni cavalieri accusano questa ingrata sensibilità, dovendo esercitare una maggiore cautela quando si assecondano da soli, per “via”... manuale.

7.-Omosessuali, bisessuali, pansessuali... La lista non si ferma qui. Le etichette mirate a descrivere l'attrazione o il desiderio sessuale-emotivo degli uomini, si estendono giorno dopo giorno, segno che questa caratteristica non rappresenta una strada a senso unico e universale. Forse i più incomprensibili tra tutti i provocatori dell'erotismo sono asessuali (persone disinteressate della fusione corporea in generale), che vedono un pettorale nudo e non provano nulla, toccano una prominenza mammaria e rimangono impassibili, osservano un pene che si indurisce come il cemento e... niente. Sicuramente, è un diritto di queste “rarità” (si potrebbe dire che quasi il 10% della popolazione rientra in questa categoria) rigettare tali suggerimenti carnali della natura. Ma gli altri hanno il diritto di meravigliarsi della situazione.

8.-In stato di eccitazione, il clitoride può raddoppiare (triplicare, secondo alcuni specialisti) la sua dimensione. Grazie ai tessuti erettili di cui è costituito, il piccolo organo destinato al piacere esclusivo, si espande e si indurisce, facendo capire a colui che se ne “avvede”, che tutti i suoi sforzi non sono stati inutili.

9.-Nei momenti di estasi assoluto, il cuore impazzisce, i pianeti si allineano, le difficoltà scompaiono e la pace invade ogni angolo dell'anima. E nel caso che non sia stato compreso all'inizio, il cuore davvero impazzisce. O come si chiama quando poveretto supera i 160 battiti al minuto?

10.-Sappiamo che gli uomini amano il pube rasato. La naturalezza della zona e del suo ornamento “capillare” non è ancora stata decretata come metodo innovativo di eccitazione di un galletto triste. E, probabilmente, non accadrà molto presto, ma uno dei motivi del fascino per la vagina senza peli (al di la di quello estetico-asettico), ha connessione anche con l'infantilismo evocato dall'immagine sublime. Abbastanza... strano, no?

11.-Al capitolo tra tutte le “fantasie maschili più comuni” (cosi direbbe l'intuizione e il buon senso), alcune statistiche indicano il sesso orale come vincitore incontrastato della competizione in causa. È prevedibile, se consideriamo la reazione dei maschi alla visione di una signorina sexy che introduce una banana in bocca oppure lecca un gelato.

12.-Anche se i medici non lo prescrivono come tale, l'artrite, il dolore alle spalle e l'emicrania guariscono con una cura abbondante di orgasmi. Consumati in dose sufficienti, eliminano il disagio e alleviano qualsiasi sofferenza di questo tipo di malattie. In più, non hanno effetti collaterali o controindicazioni. È un antitodo ideale, dunque.